FUND RAISING 2.0 IL TERZO SETTORE SUL WEB
Non profit, cooperazione, privati e aziende fanno networking
Perugia, 11 Maggio 2012
Residence Le Quattro Stagioni
Via A. Liberati, 6

Il fund raising condivide con il marketing molte cose. Processi e strumenti di analisi socio-ambientale. La preoccupazione di segmentare, conquistare e fidelizzare i propri pubblici (in particolare, i cosiddetti "costituenti", vale a dire i sostenitori particolarmente interessati all'attività dell'organizzazione). I modelli personalizzati di relazione con i sostenitori. Esiste un divario netto fra l'esigenza (sempre più larga e sentita) di procurarsi risorse e aiuti e l'attenzione che il terzo settore riesce a richiamare su di sé. Senza un forte contenuto di comunicazione (oltre che di progettazione e di ricerca della cooperazione), le iniziative di fund raising sono destinate a rimanere entro confini stretti, segnati da episodicità e marginalità. Oggi le applicazioni in tecnologia digitale e multimediale, il mondo web, internet e i nuovi media offrono l’opportunità di passare a una fase moderna della comunicazione sociale. Quella dell’era 2.0 che favorisce lo scambio, l’incontro, la cooperazione tra pubblico e privato.